VEGANI IN VIAGGIO
LE STORIE DI ROBERTO

Viaggiare per il mondo è sempre un esperienza positiva, ma a volte per un vegano può risultare paradossale, ovviamente sopratutto nel momento del pasto. Vegani in viaggio è il blog dove Roberto ci da consigli, rotte e tante chicche interessanti sia per vegani che per onnivori.

Benvenuto su Easy Travel Hosting! Potresti parlarci di te e di quando hai aperto il tuo blog?​

Il blog è nato ad aprile 2017 in concomitanza con l’uscita del mio primo libro “Route 66 il mito americano”, la passione per i viaggi e la fotografia mi hanno portato a realizzare questo progetto e quelli successivi che ho sviluppato con tanta passione fino a oggi.

Mi sono diplomato in elettronica nel 1990, ma fin da subito mi sono interessato alla fotografia e ai viaggi, anche grazie al papà fotografo ed a tanti amici viaggiatori.

“Ricordo ancora quando da piccolo mi recavo nell’agenzia viaggi del mio paese a prendere le brochure appena arrivate, mi bastava aprirne una per iniziare a viaggiare con la mente. Poi per fortuna all’età di 16 anni il mio primo viaggi in Marocco, da li un susseguirsi di emozioni ed avventure in tutto il mondo.”
Ho sempre avuto un’attrazione particolare per gli USA; le grandi città dell’est, una su tutte New York City, ma anche i grandi parchi dell’ovest, non ultima la strada che mi ha cambiato per sempre, la Route 66.

Sono vegano da diversi anni, amo la Natura e gli animali, ho un feeling particolare con i gatti.
Ho aperto il blog Vegani in Viaggio per poter raccontare le mie storie e per aiutare chi come me ha esigenze alimentari specifiche. Ho realizzato un App per iOS e Android con geo localizzate tante strutture ricettive vegan friendly in tutto il mondo, ma amo definire il blog una vetrina per tutti perché la maggior parte degli articoli che scrivo sono rivolti a tutto il pubblico, non solo a chi è vegano come me e mia moglie.

Cosa consiglieresti a chi si vuole affacciare all'alimentazione vegana?​

Consiglierei di provarci anche solo per curiosità, non va vista come una rinuncia, ma come un modo di vivere diverso; più rispettoso verso gli animali che condividono con noi questo pianeta e con la natura, argomenti oggi molto attuali e che meriterebbero davvero maggiore attenzione da parte di tutti. 

Essere vegano non vuol dire solo mangiare alimenti vegetali, plant based come dicono gli anglosassoni, ma è qualcosa di molto più profondo che coinvolge anche la moda, gli accessori di uso quotidiano, è uno stile di vita completo e perfettamente in empatia con il nostro pianeta. Sono molto felice di parlarne con voi vista la vostra filosofia aziendale che si trova estremamente in linea con il mio modo di vivere.

Provate a mangiare cibi di origine vegetale, non ve ne pentirete, condivido spesso con amici e colleghi momenti di convivialità con cibo vegano, molti di loro hanno deciso di avere almeno una o due giornate vegan nelle loro settimana perché consapevoli che si tratta di una scelta importante e necessaria. 

Molte persone che conosco concordano sulla bontà del cibo plant based, sul gusto e i colori che portano nel loro piatto, ripeto non è una rinuncia a qualcosa, ma un diverso modo di vivere e di mangiare, non si fanno rinunce ma scelte diverse.

Spesso si è troppo legati alla cultura con la quale siamo cresciuti e non tutti sono propensi a prendere strade diverse, ma a volte basta guardare qualche video su allevamenti e animali nel macelli per capire che la scelta vegan è tutt’altro che estrema.

Durante quale viaggio hai fatto più fatica a mantenere la tua dieta?​

Devo dire che negli ultimi anni non ho più avuto problemi neanche nelle zone più remote del pianta, mi sono trovato difronte a persone che non conoscevano neanche la parola “vegan”, ma una volta spiegato il suo significato ho sempre ricevuto feedback positivi, magari a volte non capiscono perchè non mangio latticini e uova ma alla fine si risolve tutto con un sorriso.

L’unico viaggio che mi ha messo in difficoltà è stato quello in Cina, non tanto per il cibo, ma sopratutto per le distanze culturali e per la mancanza di empatia con gli animali che in questo paese mi ha creato non pochi problemi.

Non si può negare che nei mercati si vendano cani e gatti come cibo e le loro pelli siano appese in molti negozi, una serie di emozioni forti e negative che mi hanno creato molto disagio.

Per fortuna la Cina è un paese in forte evoluzione e le nuove generazioni iniziano a vedere questo aspetto con occhi diversi, sono ormai allineati a noi occidentali e vista la velocità con la quale la Cina si sta evolvendo, sono sicuro che nel giro di poco tempo cambieranno anche queste abitudini.

Cosa fai per rendere i vostri viaggi più ecologici?

Cerco di usare mezzi di trasporto pubblici e auto a basso impatto inquinante, ma l’essere vegano è già di per se un incredibile aiuto per la natura; la produzione di carne è una delle maggiori industrie inquinanti del pianeta.

Cerco di usare fornitori di energia pulita anche nella mia vita quotidiana, prediligo strutture alberghiere che non usano plastiche e si appoggiano a forniture energetiche rinnovabili e sistemi di condizionamento a basso consumo, negli ultimi anni sono nate molte strutture di questo tipo e sono sicuro che ne seguiranno molte altre. 

Ho visto un profondo cambiamento verso questa direzioni a New York City, che cito perché è la mia città preferita dove vado molto spesso, i ristoranti e gli alberghi sono cambiati tantissimo, il modo di vivere nella città si è evoluto diventando green e vegan friendly, un segno dei tempi, un segnale profondo di cambiamento di una delle città più frizzanti del pianeta.

Prediligo anche la vita all’aria aperta, le lunghe camminate sia alla scoperta delle città che delle bellezze naturali, spesso per lavoro porto turisti in giro per il mondo e li coinvolgo in questa mia passione per le passeggiate alla scoperta delle città e devo dire che tutti ne rimangono affascinati; si scoprono angoli nascosti ai turisti, si entra in contatto con la cultura del luogo e con le persone che ci vivono, ci si sente parte della città e dei luoghi che visitiamo.

Easy Travel Hosting ringrazia tantissimo Roberto per aver partecipato alla nostra intervista. Troviamo la sua filosofia Vegan vicina ai nostri principi, e consigliamo anche a voi di provare anche partendo da una volta a settimana, un piatto vegano!

Se volete informarvi maggiormente, potete seguirla sul sito cliccando qui. E anche sui social media!

Easy Travel Hosting è l’Hosting 100% ecologico creato su misura per viaggiatori da viaggiatori.
Vuoi raccontarci la tua storia? Contattaci QUI.

UNISCITI ALLA COMUNITA'
DI VIAGGIATORI ECOLOGICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *