VALENTINA
UNA MAMMA IN CAMPER

Girare ma avere sempre la propria casa con se, una libertà ed una comodità che non hanno prezzo. Oggi Valentina ci parla dei suoi viaggi con la famiglia, che raccoglie nel suo blog Una Mamma in Camper

Benvenuta su Easy Travel Hosting! Quando hai deciso di fare il passo di acquistare un camper e come è la vita di una mamma in camper?

L’acquisto del camper è stato una scelta di famiglia, insieme a mio marito avevamo questo desiderio di viaggiare con più libertà possibile.

Abbiamo iniziato ad avvicinarci al mondo del camper nel 2014, iniziando ad andare a vedere qualche mezzo usato e valutare i prezzi.

Nel marzo del 2015 finalmente abbiamo trovato il nostro primo camper, era un mezzo usato e vecchiotto ma per provare a noi andava benissimo, infatti con lui abbiamo fatto tutte le nostre prime esperienze, c’è piaciuto così tanto che nel 2019 abbiamo deciso di prendere un mezzo leggermente più nuovo e più adatto alle nostre esigenze.

Per una mamma, seconde me, il camper è la cosa più comoda che c’è per viaggiare: per prima cosa non hai orari e puoi gestirti i ritmi dei bambini in piena libertà (anche in mezzo al traffico o durante il viaggio, puoi fermati ovunque se i bambini hanno fame o devono usare il bagno). 

Inoltre hai la tua casa ovunque vai, quindi non devi scaricare valigie enormi e hai sempre tutto a portata di mano e non devi prenotare nulla con mesi di anticipo, puoi decidere all’ultimo minuto se partire o stare a casa, se andare al mare o in montagna, al lago o in città. E poi ai bambini piace tantissimo la casa viaggiante che li porta a scoprire sempre posti nuovi.

easy travel hosting interviste

Il viaggio più lontano che hai fatto in camper, con lati positivi e lati negativi, ce lo potresti raccontare?

Per il momento il nostro viaggio più lontano da casa è stato un tour delle Spagna, che abbiamo fatto nell’estate del 2019, che ci ha portato fino a Granada, passando per Barcellona, Valencia e altre piccole tappe intermedie.

Siamo stati via 20 giorni ed è stato un viaggio davvero ricco di storia, cultura, mare e cucina tipica. Abbiamo visto posti meravigliosi e respirato una cultura diversa dalla nostra, visto opere architettoniche che ci hanno fatto venire la pelle d’oca e incontrato amici lungo la strada.

Io purtroppo non riesco a trovare difetti in tutto questo, l’unica pecca, se la vogliamo trovare è stato che a metà viaggio nostro figlio più piccolo si è ammalato e abbiamo dovuto rinunciare ad una giornata di turismo per farlo riposare, ma questo quando si viaggi con dei bambini può sempre capitare.

easy travel hosting interviste

Hai mai pensato di abbandonare tutto e vivere full time in camper?

Per ora no, coi bambini che ormai stanno diventando ragazzi (hanno 12 e quasi 10 anni) vivere stabilmente in camper per noi non sarebbe possibile. Il camper per noi è libertà, spostarsi spesso e vedere sempre posti nuovi. I ragazzi invece adesso hanno la scuola e le attività extra-scolastiche a cui tengono molto ed è giusto che abbiamo una stabilità per ora. 

Ma quando saranno più grandi e autonomi, mi ci vedo a passare più tempo in camper che a casa!!!!

easy travel hosting interviste

Cosa fai per rendere i tuoi viaggi più ecologici?

I nostri viaggi sono spesso alla ricerca del contatto con la natura, siamo amanti della montagna e sempre più di frequente cerchiamo rifugio tra i suoi boschi e le sue cime.

Siamo abbastanza attenti al lato ecologico dei nostri viaggi, come a casa anche in camper usiamo detersivi ecologici e facciamo la raccolta differenziata, anche a costo di portare i rifiuti a casa con noi. Le acque di scarico del camper le scarichiamo solo nei posti autorizzati al recupero acque sporche.

Quando siamo arrivati in una delle nostre tappe cerchiamo di muoverci il meno possibile col camper prediligendo gli spostamenti a piedi, in bicicletta o coi mezzi pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *