Rooob_Art
Roberta tra arte ed ingegneria

Ciao Roberta, benvenuta su Easy Travel Hosting! Rooob_Art, il tuo progetto come illustratrice dove fai convivere le tue 2 personalità. Ci parleresti un po’ di te?

Ciao a tutti!

Innanzitutto grazie per questa opportunità. Il mio nome è Roberta e nella vita sono un ingegnere strutturista, che progetta ville e villetta a cifra davvero modiche e inavvicinabili per me, mentre nel tempo libero amo disegnare, ispirandomi a quel tempo mai vissuto e ormai passato, che profuma di antico, di Beatrice Potter.

Da questa mia passione è nato il mio progetto che porto su Instagram come Rooob_art, nato quasi a voler riscattare i tanti anni di matita e carta abbandonati per via degli studi di carattere prettamente scientifico.

Una volta laureata al Politecnico di Torino, il mio ragazzo mi obbligò a riprendere in mano i colori, convinto che stessi sbagliando a dedicarmi 100% a questi studi e sapendo quanto avessi in realtà sognato di fare l’illustratrice da bambina.

Iniziai quindi un corso di disegno nel mio paese, che mi diede le basi e poi approfondii la tecnica dell’acquarello grazie ai corsi di You Tube di Fantasvale.
Il resto è storia.
Passione e dedizione mi portarono a studiare meglio il mondo di Instagram, convinta che senza una buona conoscenza del mezzo non sarei mai arrivata lontano.

Dunque, per rispondere alla vostra domanda, come faccio a far convivere queste mie 2 personalità, posso solo ammettervi la verità: impormi una routine con orari ben precisi. Sono una collaboratrice presso uno studio di progettazione di giorno, mentre di notte mi divido tra famiglia e disegno. Non è affatto semplice, spesse volte ammetto di non riuscirci. 

Quando però poi ti fermi ad osservare quanti passi hai già compiuto dietro di te, la motivazione non può che farsi ancora più grande!

Credit @fiordelvento 

La storia di quando hai iniziato a disegnare è molto divertente, ce la potresti raccontare

Figlia di un musicista con la passione per il disegno, mia mamma era convinta che pure io avessi qualche forma di arte, una qualche “dote” come il babbo! 

Così un giorno mi obbligò a copiare il diavolo della Tasmania rappresentato su di un quaderno e ad anelli. Ricordo ancora quante volte copiai e tracopiai quel muso, delusa e arrabbiata perché non ci riuscivo e non ci volevo riuscire, ma alla fine mia madre mi convinse a concentrarmi, tanto mi stressò (come in tutte le cose, d’altronde). 

Ricordo solo che ad un certo punto il sole era tramontato ed il mio babbo era rincasato. Allora mia madre, tutta orgogliosa di sua figlia (o forse semplicemente del fatto di essere riuscita nella sua impresa del stresso-ma-non-mollo), mostrò il mio disegno a papà.

I complimenti che ricevetti furono così motivanti che da allora iniziai a disegnare sempre e tutti i giorni, fino all’ultimo giorno delle medie, quando mi promisi, sbagliando, che non avrei mai più disegnato fin quando non avessi concluso gli studi.

Credit @fiordelvento 

Ingegnere di giorno e illustratrice di notte, ci parleresti delle tue attività, successi e difficoltà che ti hanno portata dove sei ora?

Come vi accennavo prima, impormi una routine ferrea durante la settimana mi permette di ritagliarmi degli spazi senza sensi di colpa. 

Dalle 9 alle 18.30 sono un ingegnere che bestemmia coi muratori e impreca verso i suoi modelli di calcolo. Alla sera ci si dedica alla famiglia ed alla mascotte di casa, il pastore Sophie, infine, dopo cena, quando tutti vanno a ninna, una mezz’ora al disegno.

Non è affatto semplice per me conciliare tutto, soprattutto portare più disegno sui miei social, perché prima di tutto sono una persona, una persona che ama la sua famiglia e fatica a metterla al secondo posto. Questo forse resta un insuccesso dal punto di vista professionale.

Se invece dovessi parlarvi di un successo, ciò di cui vado più feria è Autunno d’Artista, una challenge creata in collaborazione con altre personcine e che vuole unire figure artistiche differenti attorno ad un unico obiettivo, quello di divertirsi facendo rete! 

Tutto nacque durante una call con un’amica, mentre ci confrontavamo su plausibili idee di marketing per il suo brand nascente, ma poi perderemmo di vista l’obiettivo di queste idee, le quali invece si prestavano per qualche cosa di più grande. 

Così nacque l’idea di circondarci di altre 3 persone per progettare questa challenge che nel 2022 conterà la sue terza edizione!

Cosa diresti ad una ragazza che vuole mettersi in proprio in questi tempi ancora più incerti del solito?

Le suggerirei quello che avrei voluto solo sentirmi dire io in terza media, quanto tutti i docenti erano d’accordo sul fatto che dovessi proseguire gli studi in un liceo scientifico solo perché eccellevo in matematica… meglio ancora, le suggerirei quello che mi suggerii la prof di matematica delle medie, “non abbandonare mai la tua mano perché se lo farai compirai poi delle fatiche immonde prima che tu riesca a riprenderla. Non la perderai mai, ma indubbiamente non la allenerai. Soprattutto, parti sempre da quello che ti piace perché sarà proprio quello il motore nella tua vita”.

Io allora non le credetti e sbagliai.

Come saprai Easy Travel Hosting utilizza energie rinnovabili ed eco-sostenibili per alimentare i propri server. Inoltre viene piantato un albero per ogni nuovo hosting, aiutando in modo attivo la riforestazione e l'assorbimento di CO2. Cosa pensi di questo progetto ed in generale, pensi sia importante ricercare uno stile di vita più sostenibile?

È impossibile non osservare come e quanto i cambiamenti climatici stiamo modificando le nostre abitudini, a partire proprio dal vestiario, quando il 31 dicembre ti trovi a dover indossare t-shirt e pantaloncini in montagna perché battono 20 gradi all’ombra.

Nel mio piccolo, tento tutti i giorni di compiere scelte più sostenibili, e anche ora che sto progettando un sito per me, venire a conoscenza di una realtà come la vostra, mi incuriosisce non poco!

Dovremmo tutti quanti sensibilizzarci e sensibilizzare di più e come lo state facendo voi trovo essere la strada giusta 🙂