INTERNETTUALE
ARTE SOTTO IL SOLO DI NAPOLI

"Divulgatore di vita. Mangio Prego Amo sotto il sole di Napoli. Scrivo di arte e altre meraviglie che dovreste conoscere." è il blog che raccoglie la bellezza vista da Mariano.

UNISCITI ALLA COMUNITA'
DI VIAGGIATORI ECOLOGICI

Nel tuo blog si percepisce questa tua propensione per la bellezza. Ce ne puoi parlare?

«Dostoevskij diceva “la bellezza salverà il mondo”. Non si tratta soltanto di una mera ricerca estetica, ma del senso del bello, dell’essenza stessa della bellezza intesa come cura dell’anima. È questo che provo dinanzi ad un monumento, un’opera in un museo o lungo una mostra, ed è ciò che mi auguro di trasmettere a chi mi legge sul blog o mi segue sui social, confidando che sia una fonte di ispirazione».

Terrazza dell'infinito (Ravello)

Qual è la differenza maggiore che trovi tra i musei italiani e quelli all’estero?

«Fino a qualche decennio fa c’era un grande divario tra i musei italiani e quelli all’estero, si trovava scabroso persino aprire un “ristorante” o un semplice bar all’interno di un museo, basti pensare che a Napoli c’è voluta la lungimiranza del direttore Paolo Giulierini, per averne uno all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. 

Oggi musei come il Mudec di Milano vantano addirittura bistrot stellati, che finiscono su riviste di design o food. Ma c’è ancora un senso di imbarazzo da parte dei musei italiani nell’ammettere che bisogna fare innanzitutto soldi. Mentre all’estero musei e gallerie si aprono a svariati eventi per raccogliere fondi da reinvestire, in Italia ci si sente ancora a disagio riguardo al fatto che l’arte e la cultura devono produrre denaro per auto-sostenersi, per generare posti di lavoro, per consentire una sempre più ampia fruizione al pubblico».

Museo di Roma (mostra Piranesi - La fabbrica dell'utopia)

Se dovessi passare il resto della vita davanti ad un solo quadro, quale sarebbe e perché?

«È difficile scegliere una sola opera. Non ho un artista preferito, benché prediliga alcuni movimenti come la pittura barocca. Ma se avessi la possibilità di scegliere, vorrei passare il resto della mia vita ammirando una Madonna con il Bambino tra i due Santi di Giovanni Pietro Rizzoli detto Giampietrino. 

Trovo quest’opera, datata tra il 1523-1526, appartenente ad una collezione privata, di una dolcezza infinita. Il bambino è in atto benedicente, e Maria lo osserva (costringendo anche chi guarda a vederlo) mentre lo cinge a sé con un braccio e lo regge dolcemente con la mano. Un dipinto che mi è ritornato in mente spesso di recente, e sarebbe bello poterlo ammirare per il resto della vita, percependo quel senso di protezione materna».

Positano

COSA FAI PER RENDERE I TUOI VIAGGI PIU' ECOLOGICI?

«Piccole cose che, spero, facciano la differenza: cerco di risparmiare la carta, utilizzando i QR code invece di stampare i biglietti di viaggi e prenotazioni alberghiere; porto con me sempre la stessa bottiglietta d’acqua, prelevandola di volta in volta dalle fontane pubbliche; getto sempre, laddove disponibili, le diverse tipologie di rifiuti negli appositi cestini differenziati e, soprattutto, pulisco sempre se mangio in luoghi pubblici come parchi o piazze. Perché c’è assolutamente bisogno che ognuno faccia la propria parte e dia il proprio contributo. Sempre».

Easy Travel Hosting ringrazia tantissimo Mariano per averci mostrato tanta bellezza

Se volete informarvi maggiormente sul suo progetto, potete seguirlo sul suo sito cliccando qui.

Ed anche sui social media!

Easy Travel Hosting è l’Hosting 100% ecologico creato su misura per viaggiatori da viaggiatori. Vuoi raccontarci la tua storia? Contattaci QUI.

Apri la chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao. Se hai bisogno di aiuto, ci sono!