Eventually Busy
La guida di Ellie per trasferirti
e vivere a Londra

Londra può incantare, affascinare, e addirittura stregare un turista. Ma cosa vuol dire veramente vivere a Londra? Ellie ce lo racconta nel suo blog

UNISCITI ALLA COMUNITA'
DI VIAGGIATORI ECOLOGICI

COSA TI HA SPINTO AD ANDARE A VIVERE A LONDRA?

Sono cresciuta in un ambiente piuttosto international, vivendo tra Canada, Grecia, Kenya, Canarie e diversi altri posti. Quindi ad un certo punto mi trasferisco in Cheshire, nel nord dell’Inghilterra. Perché era la scelta più facile tutto sommato. Ho una formazione, educazione e mentalità molto anglosassone per via del mio background, e quindi è stata una scelta spontanea.

A Londra però ci sono arrivata dopo! Forse avevo bisogno di più vita rispetto alle bellissime campagne del Cheshire! Da Londra me ne sono anche andata per un pochino, ma poi son tornata perché per me è casa, e nonostante le mille esperienze in altri paesi, è attualmente il posto dove sto meglio. Nonostante non sia un posto perfetto, ma quale città è perfetta?!

COSA CONSIGLI A QUALCUNO CHE VUOLE TRASFERIRSI ORA?

Di informarsi veramente bene. Tralasciando il discorso Brexit, che implica nuove regole, nuovi procedimenti, etc. – a parte questo, bisogna sapere bene le cose, come muoversi, ed avere tanta, tantissima voglia di integrarsi.

Ho visto Italiani arrivare e vivere in una “bolla italiana”, e poi dire che non si trovavano bene. Beh, non hanno neppure mai fatto il tentativo di conoscere il posto, la gente, il cibo, la cultura. Zero. Questo è lo sbaglio più grande. Casa è dove stai bene, e se ti trasferisci in un Paese, vuoi star bene, credo. Quindi è bello vivere al 100% il posto, e sentirlo tuo.

E AD UN TURISTA CHE NON HA MAI VISTO LA CITTA'?

 Consiglio di viverla veramente cercando, se hanno tempo, di non fermarsi ai posti più turistici. Capisco che se si viene per pochi giorni la prima volta, si ha desiderio di vedere le cose più famose.

Ma quando si torna si può dedicare più tempo a posti meno turistici. Londra non rappresenta l’Inghilterra, ma in zone residenziali è possibile vedere la vita “normale” di quartiere. Con il Cafe locale non turistico, il Pub all’angolo frequentato dalla gente di zona, le vie con la macelleria, il calzolaio, etc. – Insomma, zone più vere rispetto a Piccadilly Circus!

COSA FAI PER RENDERE I TUOI VIAGGI PIU' ECOLOGICI?

Non ho mai, lo ammetto, fatto troppa attenzione a queste cose se non ne gli ultimi anni, ma ora se posso cerco di portare un piccolo contributo. A cominciare da una semplice water bottle, che a Londra ti puoi far riempire, gratuitamente, di acqua in quasi ogni Coffee Shop.

Una cosa piccolissima che possiamo fare, e che faccio, è cercare di usare le varie App per biglietti e prenotazioni, così non stampiamo nulla su carta, che poi viene subito gettata. Qui a Londra non uso l’auto, perché non serve, ma se mi sposto fuori, cerco di usare il treno.

Un’altra piccola cosa che faccio, è quella di non acquistare più cose inutili nei viaggi. Sono uno spreco, non solo di denaro, anche di packaging vario! Siamo tentati dall’adrenalina del nuovo viaggio, vorremmo comprare anche le cose più banali, ma spesso poi non ce ne facciamo nulla! Riflettiamoci 😊

Easy Travel Hosting ringrazia Ellie per i suoi consigli. Londra è stata casa anche per noi ed è tutt’ora la sede della nostra attività.  Vivere Londra è un’esperienza completamente diversa dall’esperienza di un turista!

Se volete informarvi maggiormente sul progetto di Ellie, potete seguirla sul suo sito cliccando QUI

Ed anche sui social media!

Easy Travel Hosting è l’Hosting 100% ecologico creato su misura per viaggiatori da viaggiatori. Vuoi raccontarci la tua storia? Contattaci QUI.

Apri la chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao. Se hai bisogno di aiuto, ci sono!