ANTIVIAGGIATORE
LE ECCENTRICHE ROTTE DI CARLO

Backpacker quando ancora non si usava questo termine, YouTuber, amante delle altre culture gira il mondo fin da ragazzo, in un lungo percorso che lo porta oggi a trasformarsi in un cartone animato! Oggi seguiamo nei suoi eccentrici itinerari.

Benvenuto ad Easy Travel Hosting! Backpacker quando ancora non si usava quel termine, scrittore e addirittura pupazzo

Ma grazie, un bentrovati a voi!

L’antiviaggiatore era un giovane curioso di scoprire il mondo, poi è stato un intellettuale sofisticato e alla moda, e adesso è diventato un maturo signore che va riscoprendo qualcuno dei suoi sogni d’infanzia: e trasformarsi in un cartone animato è uno di quelli.

Dalla tua presenza web si evince una grande passione per letteratura, cinema ed arte. Come si intersecano con il tuo amore per il viaggio?

Il minimo comune denominatore sono sempre state le culture altre. Mi sono laureato con una tesi in Storia dei paesi afroasiatici, ho molto amato la musica africana, ho gestito un negozio di arredo e arte etnica, e nel frattempo viaggiavo: per conoscere, per capire. 

Il cinema, invece, è un interesse più recente, in qualche modo legato alla naturale evoluzione e alle ultime prospettive della mia attività di autore.

Regalaci questa immagine: un luogo, una canzone ed una riflessione su quel posto.

Vi regalo il Canada. Ma mica quello delle grandi città: quello delle foreste sconfinate lontane da tutto e da tutti. 

Isola di Terranova, 2006. Una casetta di legno sprofondata tra gli alberi. Il padrone, come usa da quelle parti, mi aveva lasciato le chiavi e se ne era andato via da qualche altra parte: ero solo nel raggio di chilometri. 

Accendo la radio per farmi compagnia rompendo l’inquietante silenzio della notte e, dopo una lunga presentazione che non capivo bene dove volesse andare a parare, finalmente irrompono le note di una canzone magica che non avevo mai sentito, di una cantante che non avevo mai sentito nominare: era The Mummers’ Dance di Loreena McKennitt. 

Musica dolce e malinconica che evoca amore per il passato e la tradizione, che ti parla di solitudine e di coraggio, di una vita lasciata alle spalle e di una tutta ancora da incominciare, in una natura bellissima, indifferente ed a tratti ostile. 

Benvenuti di là dal mare, dove tutto può succedere: dipende solo da te…

Cosa fai per rendere i tuoi viaggi più ecologici?

Per me ecologia vuol dire etica. Un’etica mia, non standardizzata. 

Ciò premesso, mi chiedi cosa faccio per rendere ecologici i miei viaggi. È presto detto: non viaggio mai in auto ed il meno possibile su gomma, lo trovo un mezzo di trasporto al tempo stesso invasivo e allontanante. 

E cerco di non lasciare un’impronta personale troppo forte in luoghi fragili: l’obiettivo deve essere quello di lasciare il posto e la gente uguali a se stessi, dopo che tu sei passato. E quindi pochi rifiuti, niente rumore, mai rompere equilibri locali. Io ci provo. Un turista, un viaggiatore deve sentire questa responsabilità. 

Che poi è la stessa che chiederesti e che chiedi a chi se ne viene in giro dalla parti di casa tua. Mai giudicare troppo, aiutare piuttosto. 

Ne sanno qualcosa gli homeless di Dublino, dove torno sempre volentieri quando posso, e ai quali lascio i vestiti vecchi che ho portato e indossato, la sera prima della mia ripartenza. 

Un modo come un altro di restare in un posto del cuore, in silenzio, senza apparire, senza snaturarlo. Siamo fatti per ascoltare, per passare in silenzio: altrimenti, perché viaggiare? 

Non ce n’è alcun bisogno, se si è innamorati soltanto del suono della propria voce… beh, questo sono io, spero sia abbastanza… ecologico. 

Grazie dell’opportunità d’espressione offerta, della tua attenzione e di quella di chi mi starà leggendo: sappiate che la apprezzo molto.

Easy Travel Hosting ringrazia tantissimo Carlo per averci mostrato la sua eccentricità.

Se volete informarvi maggiormente, potete seguirla sul sito cliccando qui. E anche sui social media!

Easy Travel Hosting è l’Hosting 100% ecologico creato su misura per viaggiatori da viaggiatori.
Vuoi raccontarci la tua storia? Contattaci QUI.

UNISCITI ALLA COMUNITA'
DI VIAGGIATORI ECOLOGICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *